Blocco traffico Roma: 1-2 Dicembre targhe alterne, i dettagli

Blocco traffico Roma: 1-2 Dicembre targhe alterne, i dettagli. Continua il blocco traffico per Roma, dove nonostante i provvedimenti degli scorsi giorni, la situazione non accenna a migliorare. Sono ancora altissime le percentuali di polveri sottili presenti nell’aria, pertanto il Campidoglio ha deciso di raddoppiare il blocco , che quindi durerà due giorni. Per la giornata di domani e quella di dopodomani e’ previsto che , per le strade di Roma , le macchine circoleranno a  a targhe alterne. Domani saranno ferme le targhe dispari dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 21, all’interno della fascia verde. Dopodomani tocca alle pari, negli stessi orari e nella stessa zona.

L’assessore all’ambiente di Roma ,Marco Visconti , ha spiegato che il blocco traffico è un provvedimento d’emergenza, obbligatorio per legge, causato dall’altissima presenza di polveri sottili rilevate nell’aria. L’alto livello di sostanze nocive e’il risultato  di cause e fattori concomitanti quali, oltre allo smog direttamente prodotto dagli scarichi delle auto, le alte temperature che si registrano in questi giorni e la quasi assenza di precipitazioni.

L’Associazione dei consumatori Adoc si e’ mostrata assolutamente contraria a quest provvedimento adottato dall’amministrazione comunale, e ha commentato “Alemanno sequestra Roma”.Oltre all’Adoc, contrari alla misura si sono dichiarati anche gli esponenti del Pd, in particolare contestando anche il blocco  totale degli scooter,tranne quelli Euro tre, che secondo i dati dell’Aci, nella sola capitale sarebbero 134 mila.

Sembrerebbe quasi che i ruoli si siano invertiti: la sinistra da sempre impegnata per la difesa dell’ambiente, oggi commenta negativamente la decisione salva- aria della giunta di Alemanno. In realtà, quello di cui ha paura l’opposizione e’ che, lasciando a piedi un numero cosi’ grande di cittadini, impedendo anche l’uso delle due ruote, ci sarà con molta probabilità un assalto dei mezzi pubblici. E sempre secondo gli esponenti del pd, la rete di trasporti pubblici, drasticamente ridotta da Alemanno, non sarà in grado di accogliere e portare a destinazione tutti i romani rimasti a piedi. Si aspettano i prossimi giorni, per verificare se almeno questo grande stop ad auto e motorini serva a riportare entro livelli normali lo smog!

Rossella A.



Accedi