Costa Concordia incidente: ultime notizie choc, ricerche sospese

Costa Concordia incidente: ultime notizie choc, ricerche sospese. E’ stata definitivamente sospesa la ricerca dei dispersi nella parte sommersa della Costa Concordia. La decisione è stata presa dai soccorritori perche “sono venute meno le condizioni operative di sicurezza”. I varchi aperti in questi giorni per permettere ai palombari impegnati nelle ricerche dei dispersi stanno progressivamente deformando la nave, a ciò contribuisce anche la permanenza in acqua. Questi, oltre al netto peggioramento delle condizioni atmosferiche, i motivi della sospensione.

La decisione è stata presa da Franco Gabrielli, commissario per il naufragio, dopo averne dato comunicazione ai familiari della persone ancora disperse. Le operazioni continueranno nella parte emersa della Costa Concordia, per verificare ulteriormente alcune zone dello scafo, così come procederà la ricerca nei 18 chilometri quadrati di mare scandagliati nei giorni passati per verificare se gli obiettivi individuati possano corrispondere ai corpi delle persone ancora disperse. Queste le dichiarazioni di Gabrielli.

Intanto il relitto della Costa Concordia non solo rappresenta un pericolo per l’equilibrio dell’ecosistema dell’Isola del Giglio ma anche per l’economia degli isolani, difatti si calcola che per la rimozione ci potranno volere anche più di 12 mesi. Ed è proprio per questo motivo che il sindaco Sergio Ortelli annuncia che ‘il Comune dell’Isola del Giglio si costituirà parte civile, in una strategia coordinata con la Provincia di Grosseto. Continua inoltre la protesta di Greenpeace che, dopo la protesta di venerdi scorso davanti al Ministero dei trasporti, ora chiede al popolo della rete di inviare una mail di sollecitazione al ministro Passera per sollecitare un decreto di tutela.

Sono molte infatti le strutture turistiche che si affacciano lungo la Costa d’Argento e che si preoccupano per le ripercussioni che questa drammatica tragedia potrebbe avere creando titubanze nei turisti e negli amanti di questo territorio. Ricordiamo che i dispersi ufficiali sono attualmente 16, e oggi si saprà se le ricerche riprenderanno o no.

Manuela Garzia



Accedi