Sesso a pagamento: ecco perché gli uomini lo preferiscono

“Livescience”, famosa rivista scientifica, ha deciso di realizzare un servizio sul sesso a pagamento. Un argomento sempre alla moda, da qualche millennio a questa parte: ultimamente anche un po’ di più, dopo l’episodio disdicevole che ha visto coinvolti 12 guardie del corpo di Obama in un piccolo scandalo (niente di grave, si sollazzavano soltanto un po’ con un gruppetto di escort… per noi italiani è ordinaria amministrazione, ma gli americani sono bigotti…).

Il sesso a pagamento è davvero soltanto un ripiego per chi non riesce a ottenerlo in altri modi? O ci sono dei motivi che inducono alcuni uomini a preferire il sesso a pagamento?

Ebbene, secondo “Livescience”, il bello del sesso a pagamento sta proprio nel… rischio! Un po’ come nell’uso di certe droghe o nei parcheggi in tripla fila, il bello del sesso a pagamento starebbe nel rompere le regole (della morale o della legge, a seconda delle latitudini in cui ci si trova e dell’età dell’escort…).

Secondo il sondaggio di “Livescience”, 16 americani su 100 hanno provato il sesso a pagamento almeno una volta… ma soltanto l’1% ha ammesso di averlo fatto di recente. Naturalmente sono percentuali più farlocche dei sondaggi del Pdl, se fossero vere le escort andrebbero tutte a fare le cassiere o le commesse nei punti Snai…

Fra i maggiori cultori del sesso a pagamento, ci sarebbero uomini con la fedina penale sporcata da vari reati, compresa la violenza sessuale. Sarà forse perché chi è solito fare rapine a mani armate e stupri ha meno remore ad ammettere che va a puttane? Un modesto consiglio ai luminari di “Livescience”: la prossima volta usate la macchina della verità…

Redazione Italiano



Accedi