doc da relazione

M’ama… non m’ama… ci siamo passati tutti fin da piccoli. Il dubbio sui sentimenti che proviamo è nella natura dell’uomo. Ogni volta che ci mettiamo in gioco finiamo per essere colti dal dubbio: “mi ama davvero?” oppure “lo amo veramente?”. Noi non siamo robot e i sentimenti non seguono la logica e la ragione.

Ci sono alcuni casi, però, dove il dubbio diventa il seme per una patologia. Un disturbo vero e proprio che può mettere a repentaglio non solo la tua vita di coppia ma anche la tua salute. Stiamo parlando del Disturbo Ossessivo-Compulsivo da relazione, una tipologia di Disturbo Ossessivo-Compulsivo incentrato sui dubbi sulla coppia.

Il DOC da relazione è caratterizzato dalla presenza di ossessioni e compulsioni. Non parliamo di ossessioni d’amore da film o da romanzo rosa. Le ossessioni sono dei pensieri insistenti, ripetitivi che continuano a girare nella testa senza sosta. Provocano ansia e disagio – rappresentano un dubbio che fa stare sulle spine, è da risolvere.

Le compulsioni, invece, sono i tentativi di risolvere questi dubbi. Potrà esserci chi ha il dubbio di non amare il proprio ragazzo e allora magari passerà il tempo a controllare mentalmente i propri sentimenti, a chiedere consigli agli altri e a paragonare la propria relazione attuale con quelle passate. Così magari chi soffre di DOC da relazione può passare giornate intere a chiedersi: “è veramente quello giusto? Come faccio a saperlo? E se poi mi rendessi conto che in realtà non realmente innnamorata?”

Un altro caso potrebbe essere quello di chi si focalizza sul partner invece che sulla relazione. Prendendo l’abitudine di finire a ripensare sempre ai difetti dell’altro. Una relazione perfettamente funzionante potrebbe essere stroncata dal focalizzarsi in maniera ossessiva su dei dettagli. Ad esempio una persona che soffre di DOC da relazione potrebbe essere estremamente attento a ciò che dice il partner ed essere deluso quando non si dimostra ‘abbastanza intelligente’, quando alle feste c’è chi è più spigliato socialmente ma potrebbe anche iniziare a nutrire dei dubbi per dei dettagli trascurabili come dei polpacci ‘troppo’ grossi.

Il disturbo Ossessiv-Compulsivo da relazione, insomma, va ben oltre i normali dubbi che tutti nutriamo sulle relazioni e sui possibili partner. Rischia di diventare la tomba nell’amore: a furia di fissarmi su dubbi e problemi li faccio diventare reali finendo per rimanere solo.

Perché viene il DOC da relazione?

Non ci sono delle cause note specifiche che spiegano per quali motivi i sviluppi questo disturbo. In parte vi è un ruolo della genetica. Per il resto si sa che ci sono alcuni stili di pensiero che rendono le persone a rischio di sviluppare il DOC da relazione. Tra questi ci sono:

  • Dare troppa importanza a quello che pensiamo. Non tutto quello che ci passa per la testa ha un significato profondo e i dubbi fanno parte della natura umana.
  • Cercare di avere un controllo completo sulla propria mente. La mente spesso fa quello che vuole, certo possiamo controllarla ma entro certi limiti. Come non possiamo imporci di dimenticare qualcosa, non possiamo neanche decidere di escludere ciò che non ci piace dai nostri pensieri: prova a non pensare a un elefante rosa!
  • Essere perfezionisti. Chi vive in un mondo in cui esiste la perfezione, la può esigere. Chi divide il bianco dal nero con un coltello, inoltre, tende a considerare qualsiasi cosa non sia perfetta come un fallimento o un difetto.
  • Non riuscire a tollerare l’incertezza. Il mondo è fatto di incertezze, forse possono non piacere ma in molti casi bisogna imparare conviverci. C’è chi riesce a tollerare grandi incertezze e chi invece non riesce. Se una persona deve chiarire ogni dubbio è facilmente preda di meccanismi come quelli del DOC da relazione.

Quali sono i sintomi del DOC da relazione?

Il DOC da relazione è caratterizzato dalla presenza di dubbi frequenti e non controllabili che provocano ansia o disagio in almeno una di queste due aree:

  1. La natura dalla relazione affettiva

  2. Il partner e i suoi difetti (reali o percepiti)

Questi dubbi provocano un disagio significativo e a volte non permettono di condurre una vita serena.

Ricorda che la diagnosi di DOC da relazione viene effettuata da uno psicoterapeuta esperto dopo un adeguato colloquio clinico.

DOC da relazione come uscirne?

Se pensi di soffrire di DOC da relazione, sappi che ci sono dei modi per sconfiggerlo. Potrà sembrarti difficile ma ci sono delle strategie pratiche che un bravo psicologo può insegnarti per modificare alcuni modi di pensare e alcuni comportamenti. Uno dei metodi che viene maggiormente raccomandato a livello internazionale è rappresentato dalla psicoterapia cognitiva e comportamentale. Un approccio pratico e scientifico che punta a insegnarti come funziona la tua mente e a modifcarne alcuni aspetti.

La cura del DOC da relazione può essere semplice o complessa, dipende dal caso specifico e da fattori come la gravità del problema e la sua anzianità.