Michael Schumacher compie 50 anni: un grande traguardo per il campione

Lo scorso 3 gennaio il grandissimo campione di Formula 1 Michael Schumacher ha compiuto 50 anni; un grande traguardo dopo il terribile incedente di cinque anni fa che gli causò il coma. In occasione di questo importante compleanno, la moglie Corinna ha voluto celebrarlo con uno speciale messaggio condiviso sui social.

Corinna portavoce di tutta la famiglia, ha scritto un tenero messaggio su Facebook nel quale si leggono le seguenti parole: “Siamo molto felici di celebrare insieme a voi domani il cinquantesimo compleanno di Michael e vi ringraziamo dal profondo del nostro cuore del fatto che possiamo farlo insieme. «Potete stare certi che si trova nelle migliori mani e che stiamo facendo tutto quanto è umanamente possibile per aiutarlo. Vi preghiamo di comprendere se stiamo seguendo i desideri di Michael e manteniamo nella privacy un argomento così sensibile come la salute, come è sempre stato in passato. Allo stesso tempo vi diciamo grazie di cuore per la vostra amicizia e vi auguriamo un sereno e felice 2019”

Con questo messaggio la moglie di Schumacher pur non entrando nei dettagli, ha dato a tutti i fan del campione una speranza positiva riguardo il suo stato di salute, che pare infatti che il pilota stia migliorando.

Michael Schumacher ed il tragico incidente in sci

Michael Schumacher compie 50 anni ma il ricordo di tutti noi va a quel maledetto 29 dicembre 2013, quando il sette volte campione del mondo ebbe un tragico incidente mentre sciava. Ma cosa accadde quel giorno? Ripercorriamo i fatti.

Il 29 dicembre 2013 Michael era a Meribel assieme a tutta la sua famiglia, per trascorrere le vacanze di Natale. Il pilota è un grande amante dello sci, e sulle Alpi francesi si trova più che a suo agio. Quella mattina dunque egli decide di partire per una delle sue consuete uscite mattutine assieme al figlio Mick e al altri amici.

Da sciatore esperto qual è, Schumacher decide di scendere lungo la pista rossa Chamois. Il gruppo con il quale si accompagnava decide invece di percorrere la pista blu La Biche, che si trova a pochi metri di distanza. Ma è proprio in questo momento che ha luogo la tragica caduta del pilota.

Verso le 11 del mattino Michael si dirige infatti verso un tratto della pista non molto frequentato, ma all’improvviso il campione viene sorpreso da una roccia rimasta nascosta dalla neve. Schumacher non riesce a schivarla e ci sbatte sopra per poi piombare con la testa sopra un altro masso.

Il pilota indossa il caschetto di protezione ma purtroppo non basta. Sul suddetto casco Schumacher indossava anche una telecamera GoPro, fondamentale poi per ricostruire fedelmente la dinamica dell’incidente. A questo punto dunque il campione viene immediatamente trasportato in elicottero all’ospedale, dove le sue condizioni appaiono subito molto gravi.

Michael Schumacher e l’intervento chirurgico

Al suo arrivo in ospedale al pilota che purtroppo è già in coma, viene diagnosticato un grave trauma cranico. Necessita dunque di un immediato intervento chirurgico, ma il primo bollettino rilasciato dall’ospedale la sera stessa parla di situazione critica.

Al suo capezzale è presente tutta la famiglia composta dalla moglie e dai figli. La notizia di questo tragico incidente fa presto il giro del mondo, e tutti i fan del campione restano con il fiato sospeso in attesa di conoscere la sua sorte.

Ben presto davanti all’ospedale dove è ricoverato Schumacher arriva un’orda di tifosi della rossa che vogliono sostenere il proprio idolo, che all’interno della struttura ospedaliera è appeso ad un filo tra la vita e la morte. Ma Schumacher e un combattente e con il passare del tempo il campione non è più in pericolo di vita, ce l’ha fatta anche questa volta.

Michael Schumacher compie 50 anni: com’è la sua vita oggi

Michael Schumacher compie 50 anni, ma com’è la sua vita oggi dopo questo tragico incidente? Di notizie riguardo al suo stato di salute ne trapelano davvero poche, ma si parla comunque di un netto miglioramento. Stando infatti a quanto riportato qualche settimana da dal Daily Mail, sembra che Schumacher non sia più costretto a letto, e per alimentarsi non avrebbe bisogno neanche più dei macchinari appositi.

Merito di questi ottimi risultati è soprattutto dell’ottima assistenza infermieristica che da anni ormai si prende cura del campione. Ci sarebbero infatti ben dieci esperti di riabilitazione tra infermieri, accompagnatori e fisioterapisti che aiutano la famiglia ad assistere Michael.

Un famoso giornale tedesco che riporta le condizioni di vita odierne del pilota, racconta che il vecchio studio di Schumacher è stato trasformato in una vera e propria d’ospedale super attrezzata e all’avanguardia, il cui obbiettivo è proprio quello di velocizzare la sua guarigione.

Il giornale racconta inoltre che durante questi cinque anni, oltre alle cure tradizionali a Schumacher sia stato anche fatto ascoltare il rombo del motore della sua macchina da corsa. Nonostante le poche notizie che trapelano sulla salute di Schumacher ci facciano ben intendere che egli non sia più in pericolo di vita, come riporta anche il giornale tedesco c’è comunque un motivo se dal giorno dell’incidente il campione non sia più apparso in pubblico. Il corpo del pilota avrebbe infatti riportato gravi danni permanenti che non potranno mai più essere risolti del tutto.